Il Punto G è  una zona estremamente sensibile della donna, raccontanto ma poco conosciuto. Vediamo dov’è, come stimolarlo e trovarlo, per un piacere più intenso.

Partiamo da qui: Dov’è il Punto G?

All’interno della Vagina, circa a 5-7 cm dall’apertura, nella parete anteriore, è racchiusa una zona fantastica, chiamata comunemente Punto G o meglio, per essere sempre più tecnici Zona CUV (clitoro-uretro-vaginale) in pratica una zona che interessa Clitoride, Uretra e Vagina. Il mitico luogo del piacere multiplo. Ogni donna dovrebbe imparare a riconoscere questa zona per poi, se lo desidera, spiegare alla persona che le sta accanto dov’è, come si trova e la maniera che più le aggrada di stimolarla.

Come è fatta la zona del Punto G?

La Zona G, quindi quella parte interna della Vagina che contiene il Punto G, è una parte spugnosa del nostro corpo molto sensibile, si trova nella parete anteriore della nostra Vagina, qualche centimetro dall’entrata.

Riconoscere la Zona del Punto G è semplice.

Ti basterà inserire con delicatezza un dito all’interno della Vagina e noterai, nella parete anteriore, un piccolo avvallamento, compreso tra l’osso pubico e la vescica, qui la mucosa sarà più rugosa, meno liscia e più compatta. Ecco questa è la tua personale Zona del Punto G. C’è da tener conto che ogni donna è diversa, quindi per qualcuna sarà un po’ più su per qualcuna sarà un po’ più giù, per qualcuna sarà più semplice stimolarla e per altre no ma la cosa essenziale è conoscersi per capire come stimolare il Punto G e soprattutto, se poi effettivamente ci piace.

Punto G come si stimola

Le tre regole basilari per un intenso piacere del Punto G.

Non esistono regole precise per poter trarre il massimo del piacere dalla Zona del Punto G ma ci sono comunque tre punti essenziali che vorrei elencarti.

  1. La Zona del Punto G è un nido di fortissime e profonde emozioni

    Quindi se mentre ti approcci a questa parte, ci giochi o la stimoli, ti viene da piangere o ti viene da ridere o diventi triste oppure invece scoppi in una felicità estrema, sappi che è tutto normale perché le nostre più intime emozioni stanno racchiuse proprio lì. Quindi andando a stimolarla, stimoleremo anche sensazioni molto forti, accoglile, lasciale fluire e goditi il momento.

  2. La Zona del Punto G si dirama dalla radice della Clitoride

    Ricorda che la parte esterna della Clitoride che noi vediamo è soltanto la punta di un iceberg molto grande fatto di corpi cavernosi e parti estremamente sensibili che si irradiano all’interno della nostra Vagina. Quindi se vuoi stimolare la il Punto G e trarne il massimo piacere devi sempre prima concentrarti sulla Clitoride. Stimolando lei le permetterai di gonfiarsi ed eccitarsi in tutta la sua maestosa grandezza, arrivando quindi, fino all’interno del tuo corpo, rendendo sensibile proprio la Zona del Punto G.

  3. Non ultimo, anzi, direi la cosa più importante, è che ci vuole tanto tempo!

    Perché una parte del nostro corpo così intima e profonda ha bisogno di coccole e relax per dare il meglio di sé. Non aver fretta, creati un ambiente confortevole, gioca con il tuo corpo, viviti a pieno le emozioni che ti dona e quando ti sentirai pronta, prova a stimolare tutta la Zona del Punto G.

Il Punto G femminile, come stimolarlo?

Innanzitutto, come ti dicevo prima devi sempre partire dalla Clitoride, accarezzandola dolcemente e permettendole di crescere, sia all’esterno, che all’interno, del tuo corpo grazie alla sua eccitazione. Utilizza sempre un buon lubrificante (vedi QUI le nostre proposte) , perché questo rende tutto più semplice e piacevole.Il lubrificante farà scivolare le tue dita permettendoti una stimolazione, anche diretta e intensa, offrendoti sempre il massimo confort.

La Zona del Punto G, come già scritto sopra, quando non è eccitata, si nasconde in un avvallamento all’interno della Vagina. Più questa zona si gonfia, più diventa sensibile e sarà quindi più semplice raggiungerla e  stimolarla, sia con le dita, con il Pene o con un toys. Per gonfiare la zona del Punto G in maniera semplice, veloce e sicura, puoi utilizzare il Gel Stimolante per il Punto G (vedilo QUI), questo Gel, prodotto con ingredienti naturali, è appositamente formulato per richiamare liquidi nella Zona del Punto G facendola così sporgere di più all’interno della Vagina, rendendola quindi più facilmente raggiungibile e soprattutto semplice da stimolare.

Puoi, se lo desideri, utilizzare anche un Toys appositamente studiato per raggiungere e stimolare profondamente la Clitoride e il Punto G. L’anello per la stimolazione del Punto G (vedilo QUI) è un piccolo ma potente anello che potrai tenere comodamente agganciato alle dita, potrai tenere o far tenere alla persona con la quale vuoi condividere questa estasiante esperienza. Il piccolo motore posizionato sull’anello ti permetterà di stimolare facilmente e profondamente sia la Clitoride che il Punto G, permettendoti così di raggiungere l’apice del tuo meritato, intenso, piacere.

anello per la stimolazione del Punto G

Riassumendo: Il Punto G, dove si trova e come stimolarlo?

  • Rilassati, coccolati e sii aperta ad ogni sensazione che questa fantastica zona ti può donare
  • Inizia a massaggiare la Clitoride utilizzando il Lubrificante
  • Quando ti sentirai pronta, introduci medio e anulare all’interno della tua Vagina
  • Individua la Zona del Punto G e spalmaci sopra due o tre spruzzate di Gel Stimolante per il Punto G
  • Continua a massaggiare la Zona del Punto G con le dita, mentre con il palmo della mano accarezzi la Clitoride
  • Quanto la Zona del Punto G sarà bella gonfia indossa l’anello e aumenta la pressione e la velocità di stimolazione.
  • Goditi il momento, lascia fluire il tuo piacere, assapora le sensazioni di un nuovo e profondo orgasmo.

Una volta conosciuto il piacere che questa parte del tuo corpo ti può donare, scoprirai anche che alcune donne possono raggiungere un orgasmo particolare da questa stimolazione che consiste nella fuoriuscita di un liquido biancastro dall’Uretra, questo tipo di piacere si chiama Squirt o eiaculazione femminile (puoi leggere l’articolo dedicato allo Squirting QUI).

prodotti per la stimolazione del punto G

Come sempre per ogni donna sarà diverso nella quantità e nella modalità, comunque esso sia, sarà la maniera giusta per te. Ricorda sempre che il sesso non è una gara, quindi anche per lo Squirt o per la scoperta della Zona del Punto G, vige sempre la stessa grande regola: Conosciti, Amati, Scopriti e accogli le tue Emozioni.

Nelle descrizioni dei prodotti che ti ho linkato trovi altre informazioni sulle loro funzioni e sul Punto G, ricordati di inscriverti alla newsletter per essere aggiornato da Rosso Limone su tutte le novità, curiosità e approfondimenti che renderanno la tua vita intima più piccante ed appagante.

Un’ultima e importante cosa, lo Shop Rosso Limone ti offre la possibilità di avere una referente, nella tua zona, a disposizione per offrirti supporto sugli acquisti e per approfondire con te molti temi legati alla sessualità, anche organizzando percorsi informativi direttamente a casa tua. Per avere tutto ciò ti basterà inserire il codice della tua Referente nell’apposita casella, al momento dell’ordine. Se non hai il codice, chiedicelo, compilando il modulo di contatto QUI.

 

 

Chatta per informazioni